Il massaggio usato come terapia attenua i dolori muscolari utilizzando gli stessi meccanismi biologici dei trattamenti farmacologici tradizionali, riduce l’infiammazione e inoltre favorisce la crescita di nuovi mitocondri nel muscolo.

A sostenerlo è uno studio canadese della McMaster University (Ontario), pubblicato on line su Science Translational Medicine.

Gli scienziati del Dipartimento di Pediatria e Medicina della McMaster University  hanno eseguito dei test su volontari che si erano sottoposti a dure sessioni di cyclette e ne hanno successivamente massaggiato una gamba.

Prelevando campioni bioptici sia prima dell’allenamento, che subito dopo un massaggio di appena 10 minuti e dopo due ore e mezzo di recupero, hanno constatato che a livello cellulare il massaggio riduce l’infiammazione e promuove la crescita di nuovi mitocondri nel muscolo scheletrico.

“Questi potenziali benefici del massaggio possono essere utili per un’ampia gamma di persone, compresi gli anziani e coloro che soffrono di lesioni muscolo-scheletriche o i pazienti con infiammazione cronica – ha spiegato il ricercatore Mark Tarnopolsky – questo studio fornisce la prova che le terapie manipolative, come il massaggio, dovrebbero essere comprese nella pratica medica”.

Tratto da: informasalus.it